Mirtillo nero: un concentrato di antiossidanti dalle proprietà incredibili

Scopriamo le straordinarie proprietà ed i benefìci che apporta al nostro organismo il mirtillo nero, i consigli per acquistarlo, come si conserva, come si utilizza e le controindicazioni.

Il mirtillo nero è un Superfood davvero prezioso: pochi alimenti sono così ricchi di proprietà e benefìci per la salute come questo frutto. I mirtilli sono di piccole dimensioni, ma apportano grandi princìpi nutritivi; tra l’altro, contengono un numero di antiossidanti che difficilmente si rintracciano in qualsiasi altro frutto od ortaggio.

Greci e Romani non coltivavano questa pianta, ma ne raccoglievano i frutti nei boschi dove cresceva spontanea. Nel Medioevo se ne iniziò la coltivazione per ottenere le proprietà antisettiche e diuretiche ricavate dalle tisane preparate con le sue foglie. E già dal Rinascimento era utilizzato per le qualità medicinali benefiche per la circolazione del sangue.

Pianta di mirtillo nero

La pianta ed il frutto

Esistono all’incirca 140 specie di mirtilli, ma quelle più conosciute sono tre: il nero, il blu ed il rosso. Il nero è quello più ricco di proprietà salutari.
Il mirtillo nero è una pianta tipica perenne, di origine europea, che cresce in modo spontaneo nei boschi su un arbusto alto 30-60 cm, specie nelle zone montane fino a 2.000 mt di altitudine. In Italia lo troviamo nelle zone alpine ed appenniniche fino all’Abruzzo.

Il suo nome scientifico è Vaccinium myrtillus, appartiene alla Famiglia delle Ericacee ed è classificato tra i frutti di bosco.
Richiede molta luce e caldo, ma resiste bene al freddo. Il terreno adatto è fresco, acido e ricco di sostanza organica.
Non è da confondere con il mirtillo americano gigante, coltivato diffusamente in molte parti del mondo, che è alto fino a 2-3 mt, le cui bacche (frutti) sono più grandi.

Le bacche del mirtillo nero, di colore scuro violaceo, sono ricche di succo, hanno un diametro di 8-10 mm e crescono in piccoli gruppi dopo la fioritura di primavera. Tra luglio ed agosto avviene la fruttificazione.
Le foglie, caduche, sono verdi con i bordi seghettati, e diventano di colore rosso scuro nel periodo autunnale.
Rispetto ai mirtilli rossi e blu (quest’ultimo si trova poco in Italia), i mirtilli neri hanno un sapore più dolce e gustoso, e sono più rinfrescanti ed aromatiche.

Proprietà e benefìci del mirtillo nero

Come già accennato, è uno dei frutti più ricchi di princìpi nutritivi e di fitonutrienti. E’ un Superfood dalle accentuate proprietà antiossidanti, sostanze in grado di contrastare il processo di invecchiamento, di prevenire le malattie cardiache e diversi tipi di tumore.

I nutrienti che contiene

  • Vitamine A, B2, B3, B9, C, E.
  • Sali minerali quali calcio, ferro, fosforo, magnesio, manganese, potassio, sodio.
  • Fitonutrienti come carotenoidi, fitoestrogeni, polifenoli (antocianine, catechine, quercetina, tannini).
  • Acidi organici, in particolare acido citrico, ma anche acido ellagico, gamma-linolenico, idrocinnamico, malico, ossalico, salicilico.
  • Fibre come le pectine.
  • Zuccheri semplici, come glucosio e fruttosio, per il 14%.

Succo di mirtillo nero

I benefìci che offre

  • Il mirtillo nero è un concentrato di antocianine (polifenoli flavonoidi appartenenti alla classe dei fitonutrienti), pigmenti che conferiscono ai mirtilli il denso colore blu: quanto sono più scuri, maggiore è il contenuto di antocianine; queste molecole, insieme con gli altri antiossidanti, procurano ai mirtilli eccezionali qualità stimolanti del sistema immunitario e qualità antinfiammatorie, neutralizzando i danni provocati dai radicali liberi (sviluppo di cancro, malattie cardiovascolari ed altre malattie dell’invecchiamento).
  • Le antocianine rafforzano la vista, rigenerando il tessuto della retina dell’occhio e migliorando la capacità visiva, soprattutto al buio; combattono la cataratta e la retinopatia diabetica.
  • Sempre le antocianine esercitano un’azione benefica sul sistema circolatorio: rinforzano e migliorano l’elasticità delle pareti dei vasi sanguigni e proteggono i capillari; i mirtilli sono quindi utili a chi soffre di varici, emorroidi, gambe gonfie, cellulite e ritenzione di liquidi.
  • Il mirtillo nero previene e cura il diabete e l’ipertensione.
  • Protegge dagli effetti del deterioramento del cervello associati alla malattia di Alzheimer; gli studi hanno dimostrato che il consumo di mirtillo può prevenire il declino cognitivo durante l’invecchiamento.
  • I tannini contenuti nel mirtillo nero hanno un’azione astringente, utile in caso di diarrea; combattono batteri e virus ed aiutano a prevenire, od alleviare, le infezioni del tratto urinario come le cistiti; svolgono un’azione antibatterica sul cavo orale, prevenendo la carie e le infiammazioni alla faringe ed alla laringe; accelerano la guarigione di ferite e piccoli tagli.
  • La ricchezza di acidi facilita la respirazione cellulare: l’invecchiamento, le malattie degenerative e la formazione di tumori sono dovuti, in parte, ad un’insufficiente respirazione cellulare (mangiare molta frutta e verdura, ricche di acidi organici, aiuta a prevenire l’insorgenza di tumori).
  • Le pectine, fibre con azione prebiotica, riequilibrano la microflora intestinale e regolano il transito intestinale, aumentando la massa fecale in presenza di diarrea ed ammorbidendo le feci per facilitare il tratto nell’intestino nei casi di stitichezza.
  • Possiede un indice glicemico abbastanza basso, per cui può essere adatto per le diete ipocaloriche.
  • Il succo o la polpa, applicati all’esterno, svolgono un’azione disinfiammante della pelle e delle mucose.

Consigli per l’acquisto

Il mirtillo nero si trova al mercato, al supermercato, nei negozi di frutta e verdura; possono essere sia selvatici che coltivati, ma vanno privilegiati i mirtilli provenienti da colture biologiche. Scegliere frutti di colore uniforme, non raggrinziti, intatti e senza muffe.
Si trova fresco, disidratato o surgelato o sotto forma di succo puro, ottenuto per spremitura a freddo dei frutti. Il succo si può ricavare in casa o trovare già pronto in negozi e farmacie specializzate ed in alcuni supermercati, ma anche online.
In commercio si trovano anche succhi di mirtillo nero diluiti con acqua o altri succhi di frutta, con o senza l’aggiunta di zucchero. Per essere sicuri che si tratta di succo puro, in etichetta deve apparire la scritta “Succo di mirtillo al 100%”.

Conservazione

A causa della quantità di acqua contenuta, i mirtilli sono notevolmente deperibili.
In frigorifero si conservano per qualche giorno. Possono anche essere congelati, senza trattamenti particolari, dopo averli lavati ed asciugati; non è necessario aggiungere zucchero.
La congelazione conserva molte delle sue proprietà, ma ne altera la consistenza ed il sapore, ma questa conseguenza è poco importante se i frutti sono destinati ad essere cotti; saranno più gustosi se la cottura avviene prima che scongelino completamente.
In alternativa si possono conservare in vasi di vetro, sotto sciroppo o sotto spirito.

Gelato di mirtillo nero

Utilizzo

I mirtilli si consumano freschi o spremuti, sono gustosi da soli o in macedonia, con i cereali, nelle crespelle o aggiunti a dessert e gelati. Possono essere serviti con panna fresca o aromatizzate con succo di limone o d’arancia, liquori dolci o vodka.
Sono utilizzati per preparare numerosi dolci, in particolare crostate, muffin, gelati, budini, sorbetti e yogurt. E ancora, marmellate e confetture, oltre che liquori tradizionali ed eccellenti grappe aromatizzate.
Il succo, denso ed un pò aspro, può essere allungato con acqua per ottenere una bevanda molto gradevole e dissetante.

Controindicazioni

Il consumo moderato di mirtillo nero non provoca effetti collaterali e non ha controindicazioni. Tuttavia, essendo un astringente, non è indicato a chi soffre di stitichezza.
Se consumato in eccesso può causare diarrea, formare calcoli, rendere il calcio inutilizzabile per l’organismo.
Inoltre, l’estratto di mirtillo può interferire con farmaci antidiabetici, anticoagulanti ed antiaggreganti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


CAPTCHA Image
Reload Image

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.